L'Autorizzazione Unica Ambientale in Regione Lombardia

L’attuazione regionale del regolamento statale sull’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) del 2013 è un intervento di semplificazione amministrativa rilevante per le piccole e medie imprese lombarde (circa 40.000), in quanto consente alle imprese di richiedere un unico titolo abilitativo - al posto di sette comunicazioni e autorizzazioni in materia ambientale - ad un unico soggetto (il SUAP), che diventa così l'unico interlocutore pubblico di  tutte le vicende amministrative che riguardano l'attività produttiva (in precedenza le varie autorizzazioni venivano rilasciate da diversi Enti quali Regione, Provincia, A.R.P.A., altri Uffici Comunali).

Regione Lombardia nel maggio 2014 - anticipando il modello nazionale - ha adottato un modello unico per la presentazione telematica delle istanze AUA, che si compone di un’unica scheda generale (relativa ai dati del gestore, della società e dell’impianto) e delle 7 schede settoriali relative ai sette titoli abilitativi accorpati nell’AUA, ottimizzate e razionalizzate nei contenuti tecnici. Contestualmente al modello unico, Regione Lombardia ha adottato gli standard di interoperabilità tra i sistemi informativi degli enti coinvolti nel procedimento, per favorire l’interscambio della documentazione e l’aggiornamento delle informazioni presenti nel Registro AUA regionale.

Nel 2015 sono stati approvati:
  • il tariffario regionale unico, nel quale sono definite le modalità di determinazione e versamento degli oneri istruttori da parte dei gestori degli impianti AUA in sostituzione dei tariffari settoriali (laddove esistenti)
  • documenti divulgativi per accompagnare operatori ed enti in tutte le fasi del procedimento AUA.



Le attività svolte da Regione Lombardia nel corso del 2016 si sono incentrate su:
1. Predisposizione di documenti/modelli per agevolare ed uniformare la gestione dei procedimenti, quali:
  • il modello di allegato tecnico AUA per le Autorità Competenti;
  • una serie di modulistiche per le Aziende finalizzate alla presentazione di domande/comunicazioni inerenti ulteriori fasi del procedimento AUA (voltura, modifica, autorizzazione generale);
2. Monitoraggio dell’attuazione del Regolamento AUA sul territorio regionale tramite l’analisi dei dati relativi alle istanze presenti sul registro AUA e un’attività di audit e interviste sul campo rivolte a Province e SUAP;
3. Attività di formazione e informazione rivolta in particolare ai SUAP mediante seminari/workshop territoriali (4 incontri a Bergamo, 1 a Lodi,1 a Como), e un webinar dedicato
Tra i risultati ottenuti si evidenziano in particolare:
Oltre 8500 domande di AUA presentate a fine dicembre 2016, di cui 6630 rilasciate (78%) a seguito della piena operatività dell'interoperabilità delle piattaforme in uso:

Sei giorni di tempo di presa in carico delle domande di AUA da parte dell’Autorità Competente, contro i 45 giorni necessari prima dell’adozione degli strumenti telematici condivisi:
N.B. IL 31 ottobre 2014 è il termine della fase transitoria per l’adeguamento dei sistemi e delle piattaforme informatiche alle regole stabilite con decreto n. 5513 del 2014

I vantaggi dell'AUA

Per le Piccole e Medie Imprese lombarde:
  • riduzione dei tempi di compilazione del modello telematico di istanza di AUA (grazie a funzionalità automatizzate di precompilazione delle informazioni regionali già disponibili presso Regione Lombardia, di editing geografico per calcolare le coordinate geografiche dell’impianto, nonché tasti di ricorsività e menu a tendina)
  • diminuzione dei costi di implementazione del modello, grazie alla modalità semplificata di presentazione della domanda.
Per le pubbliche amministrazioni interessate (Città metropolitane, Province e SUAP):
  • rilevante contenimento di oneri in termini di riduzione di tempi e adempimenti procedurali, grazie alla velocizzazione dei meccanismi di trasmissione di documentazione tra tutti i soggetti interessati e al controllo informatico dei dati inseriti;
  • un archivio telematico di tutte le domande di AUA, della documentazione tecnica allegata e delle istanze rilasciate.